Chi sono i broker forex e come scegliere il migliore

broker forex

La scelta di un broker forex è elemento molto importante nella conduzione di opportune operazioni di investimento online. Ma chi è il broker forex? E come individuare il migliore per le proprie esigenze di trading?

Chi è il broker forex

broker forexCominciamo con il ricordare che il broker forex è un operatore finanziario che ha il compito – tra gli altri – di immettere sul mercato Forex il nostro ordine di compravendita, ovvero la nostra richiesta di acquisto o di vendita di una determinata coppia valutaria.

Si tratta pertanto di un intermediario che agisce per conto nostro, considerando l’impossibilità del trader di poter accedere direttamente al mercato valutario.

Come guadagna il broker forex

Come intuibile, il broker forex non svolge questa funzione gratuitamente, bensì attraverso la possibilità di ottenere un rendimento che è determinato dallo spread tra il prezzo bid e ask, ovvero dal differenziale tra il prezzo di acquisto e di vendita.

Non sono invece di norma percepite delle commissioni sulla singola operazione.

Come scegliere il giusto broker forex

A questo punto, come ricorda www.ilmigliorebrokerforex.com, uno dei punti di riferimento italiani sul web per il mondo del trading online, bisogna porsi la ragionevole necessità di individuare il broker forex che faccia maggiormente al caso proprio. Ma come è possibile individuarlo senza patemi e preoccupazioni?

Purtroppo, la scelta del giusto broker forex non è proprio semplicissima, visto e considerato che il mercato è ricco di intermediari e di operatori che sono pronti a tutto pur di farvi entrare nella loro platea di utenti. E sebbene la maggior parte di questi broker forex siano effettivamente di ottima qualità, e riusciranno certamente a soddisfare le vostre esigenze e le vostre preferenze, non tutti potrebbero in realtà essere il top per voi, poiché magari sono troppo complessi o troppo basilari.

Di seguito abbiamo comunque riassunto qualche punto di riflessione:

  • Regolamentazione: è fondamentale che il broker forex sia regolamentato dalle authority di riferimento. In Europa la maggior parte dei broker sono autorizzati dalla CySEC, l’ente di regolamentazione con sede a Cipro, mentre in Italia e nel Regno Unito gli enti sono rispettivamente la Consob e la FSA.
  • Piattaforma: date sempre un’occhiata alla piattaforma di trading utilizzata dal broker. Deve essere semplice, intuitiva e ampiamente personalizzabile.
  • Formazione: considerato che la formazione è la migliore arma per poter ottenere un successo sul forex, valutate con attenzione l’area della didattica dell’operatore di vostro riferimento.
  • Analisi di mercato: difficilmente riuscirete a seguire più mercati e più trend valutari. Bene pertanto che il broker vi aggiorni periodicamente con report e analisi costanti sui mercati finanziari.
  • Asset: anche se attualmente il vostro interesse è magari esclusivamente concentrato sul forex, è fondamentale che il broker vi consenta l’accesso potenziale a tanti altri asset, come le azioni, le obbligazioni, ecc.

E voi che ne pensate? Quali sono i requisiti che ritenete maggiormente importanti nell’analisi di un broker forex?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*